Giochi in realtà virtuale, i migliori in arrivo nel 2018

[wpsm_comparison_table id=”3″ class=””]

Mancano pochi giorno all’inizio del nuovo anno, anno che promette di portare con sè numerose novità nel mondo della tecnologia. La realtà virtuale, ad esempio, è già ora una tecnologia matura, ma punta nel 2018 a conquistare una fetta sempre più grande del mondo dell’intrattenimento: Mark Zuckerberg, ad esempio, che attraverso Facebook gestisce Oculus Rift, ha già dichiarato che il prossimo obiettivo è raggiungere quota un miliardo di utenti connessi tramite la VR. Questa cifra sembra, al momento, estremamente difficile da raggiungere, anche perchè il bacino di utenti della realtà virtuale è ancora molto limitato. Già dal 2018, però, la situazione potrebbe cambiare enormemente: il trend degli ultimi mesi, infatti, è un sostanzioso abbassamento dei prezzi e, contemporaneamente, un aumento dei prodotti legati alla realtà virtuale.

gaming vr

Più prodotti, quindi, e dal prezzo più basso: si vocifera che alcuni visori di nuova generazione potrebbero addirittura costare meno di 200 dollari, aprendo le porte della VR all’utente medio. Attrarre nuovi utenti, però, significa anche proporre nuovi contenuti: anche in questo senso il 2018 potrebbe essere un anno molto vivace, poichè durante i dodici mesi che stanno per iniziare potrebbero debuttare numerosi nuovi titoli, pronti a mostrare al mondo la maturità che la VR ha raggiunto.

2018, come si evolverà il gaming VR?

Le soluzioni proposte negli ultimi tempi sono già state in grado di portare la realtà virtuale in sempre più case: con PlayStation VR, ad esempio, i visori hanno raggiunto le console, e dato un boost incredibile al numero di titoli giocabili in realtà virtuale (molti dei quali, a dire il vero, in esclusiva per PlayStation). Anche nel 2018 Sony potrà avere un ruolo da protagonista, grazie alle numerose software house che, mirando al già solido bacino di utenti di PS VR, hanno stretto una partnership con il colosso nipponico: è giusto quindi attendersi un’ondata di nuovi titoli che andranno ad ampliare il già ricco catalogo di PlayStation VR.

Anche su computer la realtà virtuale si arricchirà di tantissimi nuovi titoli, grazie ai numerosi team (molti dei quali anche indie) che stanno portando avanti progetti VR: basta fare un giro su Steam per rendersi conto di quanti giochi per Oculus Rift e HTC Vive vedranno la luce già nei prossimi mesi.

Giochi in realtà virtuale, i titoli in arrivo nel 2018

The Inpatient

the inpatientGli amanti  della suspence, delle atmosfere inquietanti e dei giochi fatti più di ragionamento che non di azione, non potranno non amare The Inpatient, titolo VR sviluppato dal team Supermassive Games, per capirci, gli stessi ragazzi che sono dietro ad Until Dawn. The Inpatient, a dirla tutta, è proprio un prequel di Until Dawn, ambientato circa 60 prima del titolo principale: promette di essere titolo estremamente affascinante, grazie ad una storia alla base che sembra essere veramente solida.

Ambientato nel Blackwood Sanatorium, un manicomio tipo degli anni cinquanta, porterà il giocatore ad addentrarsi nei misteri della struttura che, come altri titoli ci hanno già insegnato, non può nascondere altro che orribili segreti.

  • Che cos’è The Inpatient? The Inpatient è uno spin-off di Until Dawn, basato su atmosfere thriller e misteri da svelare.
  • Con quali piattaforme sarà compatibile? Per ora, è giusto pensare che sarà un’esclusiva per Playstation VR.
  • Quando uscirà? Tra poco meno di un mese: il debutto è fissato per il 28 Gennaio 2018.

Bravo Team VR

bravo team vrMostrato in anteprima qualche settimana fa, Bravo Team VR è uno sparatutto dal gusto fortemente arcade, sviluppato da Supermassive in esclusiva per PlayStation VR. Non eccelle sicuramente per il comparto grafico, ottimizzato per la realtà virtuale e a tratti molto spartano (nonostante, in base a quanto si evince anche dal trailer, un buon uso delle luci), nè per la trama di fondo: un gruppo di soldati, vittima di un’imboscata, si trova a doversi fare strada in una verosimile città europea, resistendo ad orde di nemici e dovendo scegliere, di volta in volta, il miglior percorso da seguire per arrivare all’agognata libertà.

Nonostante la semplicità che sembra caratterizzare il titolo, Bravo Team VR promette di conquistare il cuore di molti giocatori grazie ad un gameplay che dialoga bene con la realtà virtuale: il giocatore, infatti, non potrà muovere direttamente il proprio personaggio, ma solo indicare il percorso che questo deve seguire, preferibilmente comunicando con i compagni di gioco per creare delle vere e proprie strategie d’attacco (o di difesa). A completare il tutto, la possibilità di utilizzare il PlayStation Aim, il controller di Sony a forma di fucile che permette di aprire scenari di gioco veramente interessanti.

  • Cos’è Bravo Team VR? Bravo Team VR è uno sparatutto privo di fronzoli, pensato per sfruttare al 100% le potenzialità della realtà virtuale.
  • Con quali piattaforme sarà compatibile? Bravo Team VR è un’esclusiva di PlayStation VR.
  • Quando sarà disponibile? Bravo Team VR arriverà sugli scaffali il 7 Marzo 2018.

Walking Dead VR

walking dead vrNonostante le numerose critiche avute nelle ultime settimane per scelte di sceneggiatura discutibili (no, non spoilero nulla), The Walking Dead resta una delle serie di maggior successo degli ultimi anni: le avventure di Rick e compagni tengono incollati gli spettatori allo schermo da ormai 8 stagioni e, a quanto pare, la serie non sembra destinata a finire nel futuro prossimo. Quando un prodotto vende, non sfruttarlo a dovere (spesso esagerando) è un vero e proprio crimine: nel caso di The Walking Dead, si vocifera, potrebbe arrivare una vera e propria serie di videogiochi VR.

Walking Dead VR, questo il nome poco fantasioso e probabilmente provvisorio, potrebbe fare la sua comparsa già dall’anno che sta per iniziare, portando su pc e/o console (non è chiaro per quali piattaforme uscirà) l’universo popolato da zombie e cattivoni della serie di AMC. Purtroppo, di questa presunta serie di giochi, si sa ancora poco o nulla: dietro il progetto, secondo dichiarazioni delle dirette interessate, ci sarebbero Skybound Entertainment e Skydance Interactive.

  • Cos’è Walking Dead VR? Mancano certezze, ma potrebbero essere uno o più titoli VR incentrati sulla serie The Walking Dead.
  • Con quali piattaforme sarà compatibile? Non si sa ancora nulla a riguardo
  • Quando sarà disponibile? Non c’è una data certa, ma un primo assaggio arriverà già nel 2018.

Evasion

evasion vrSparatutto Sci-Fi, Evasion è stato in grado di generare intorno a sè un discreto hype, grazie anche ad una pre-alpha e ad un trailer pubblicati su Steam. Sviluppato pensando esclusivamente alla realtà virtuale, Evasion porta il giocatore in affollate arene futuristiche, facendo del multiplayer il suo principale punto di forza. Tra armi al plasma, droidi e veicoli più disparati, ogni videogiocatore dovrà pensare alla propria sopravvivenza, imboccando la strada della collaborazione con gli altri utenti o quella dell’eroe solitario.

Fiore all’occhiello di Evasion è la possibilità di distruggere elementi dell’ambiente, creando così nuove interessanti soluzioni per fermare i nemici. Completano il quadro gli elementi del classico FPS: classi da scegliere, un (a quanto pare) vasto arsenale di armi e la possibilità di giocare con fino a tre amici.

  • Cos’è Evasion? Evasion è uno sparatutto Sci-Fi, con un multiplayer avvincente e caratteristiche interessanti, come la possibilità di distruggere parti del paesaggio.
  • Con quali piattaforme sarà compatibile? Evasion sarà compatibile con Oculus Rift e HTC Vive.
  • Quando uscirà Evasion? Una data precisa non è stata ancora fissata, ma il periodo è la primavera 2018.

The American Dream

the american dreamFortemente irriverente e satirico, The American Dream ripropone l’America degli anni Cinquanta in salsa VR, ma non solo. E’ nota la passione degli americani per le armi, passione che in The American Dream viene portata all’esagerazione: nel gioco, infatti, tutto quello che c’è da fare deve essere fatto senza mai lasciare le proprie pistole, con un effetto finale estremamente tragicomico. Una sorta di grottesco simulatore, che porta il giocatore ad imparare a mangiare ciambelle, guidare l’auto o lavorare senza mai lasciare la presa sulle proprie armi.

L’effetto è reso ancora più accentuato dalle contraddizioni tipiche degli Stati Uniti di quel tempo: si passa, infatti, da colorati negozi di dolciumi a squallidi episodi di segregazione razziale. Un titolo che certamente non terrà impegnati i videogiocatori per ore, ma unico e in grado di far riflettere.

  • Cos’è The American Dream? The American Dream è un simulatore dissacrante, che amplifica le contraddizioni dell’America del ventesimo secolo (e non solo).
  • Con quali piattaforme sarà compatibile? Stando alle parole degli sviluppatori, con le principali piattaforme VR (Oculus Rift e HTC Vive).
  • Quando uscirà? Nel 2018, ma non è noto nè il mese nè il giorno.