Recensione Pico Neo: il primo visore compatibile con la piattaforma Viveport mobile

Sembra che il 2018 sarà ricco di nuove uscite per la realtà virtuale, in particolare per i visori che funzionano senza periferiche e che supportano contenuti per il mobile. A questi si aggiunge Pico Neo, visore di realtà virtuale stand alone che supporterà la nuova piattaforma di HTC: Viveport mobile.

Total Freedom: lo slogan di Pico Neo

E’ così che recita lo slogan sul sito dell’azienda operante in ben quattro continenti: Pico Neo non necessiterà di nessuna periferica e fili per essere usato. Tutto quello che ci serve è un po’ di spazio, per sfruttare al meglio questo visore di realtà virtuale destinato a diventare fra i migliori. Ma cosa si intende veramente per “Total Freedom”? Sembra che il visore offrirà i cosiddetti sei gradi di libertà (6dof) sviluppati e costruiti all’interno del casco. Per 6dof si intende quindi l’abilità di muoversi liberamente avanti/indietro, su/giù, sinistra/destra combinati con rotazione lungo tre assi perpendicolari. Questa soluzione è chiaramente un modo per tentare di eliminare tracker esterni cercando allo stesso tempo di non compromettere l’esperienza virtuale.

Uno dei problemi maggiori per questo tipo di soluzione adottati dai visori di nuova generazione è quello di non riuscire a garantire una precisione dei movimenti uguale a quella di HTC VIVE che usa come tracciamento le base station. Il motivo è semplice: per tracciare i movimenti dei controller si usano le fotocamere frontali che, se non sono rivolte verso di essi, perdono il tracciamento. La vera sfida sarà quindi di riuscire a colmare questo gap per arrivare a non avere più bisogno di tracker esterni.

Specifiche tecniche Pico Neo

Un’altra novità che introduce il Pico Neo è un controller con tecnologia ultra-sonics in grado di rendere i movimenti precisi e affidabili senza l’uso di altri dispositivi come base station, videocamere o altri sensori. In questo modo, la tecnologia 6dof sarà valida non solo per l’headset ma anche per il controller. Pico Neo monta due schermi LCD con risoluzione 1440×1600 e un refresh rate di 90Hz. Sebbene la risoluzione sia in linea con la nuova fascia di visori,  l’angolo di visione di soli 101° potrebbe limitare di molto l’esperienza. Il processore sarà uno Snapdragon 835 con 4GB di RAM estendibile fino a 128 GB tramite scheda SD. Il comparto sonoro, invece, sarà gestito da due speaker con audio spaziale in 3D grazie al sound engine AM3D riuscendo a garantire un ottimo livello di immersività.

Il nuovo visore Pico Neo sembra promettente dal punto di vista sia Hardware che Software. Va comunque detto che sono in arrivo una grande quantità di visori stand alone ricchi di nuove funzionalità, pertanto rischia di perdersi tra la concorrenza. Attualmente è disponibile il preordine a 749$ riservato solo a sviluppatori e business consumer. Il prezzo è decisamente alto, forse giustificato dal fatto che introduce la tecnologia 6dof in ambito realtà virtuale e che vanta di due schermi con risoluzione 3K.

  • Che cos’è Pico Neo? Pico Neo è un dispositivo di realtà virtuale stand alone senza fili dotato di tecnologia 6dof.
  • Quando potrò acquistare Pico Neo? Per adesso è disponibile solo il preordine sul sito internet: include un bundle completo di visore e due motion controller.
  • Quanto costerà Pico Neo? La cifra attualmente è di 749$.
  • Cosa potrò fare con Pico Neo? Con Pico Neo si avrà accesso a tutti i contenuti di Viveport mobile. L’azienda ha già firmato delle partnership per renderlo compatibile con altre piattaforme e arricchire così il suo parco titoli.

Pico Neo

749.00
8.2

Comodità

9.0/10

Qualità di visione

9.8/10

Prezzo

6.0/10

Packaging

10.0/10

Titoli disponibili

6.0/10